Le notti bianche a San Pietroburgo

San Pietroburgo è una città che affascina ed ammalia i suoi visitatori non solo per la sua bellezza, ma anche per lo spettacolo unico che presenta nel periodo d’inizio estate, quando cominciano le notti bianche. Per la sua posizione settentrionale, vi è una notevole divaricazione del rapporto giorno-notte durante le diverse stagioni dell’anno: se d’inverno le giornate sono molto corte e ci si sveglia quando ancora non c’è luce, d’estate la cosa s’inverte. Nei momenti di picco vi è luce fino a tardissimo, dando la sensazione che le giornate non finiscano mai. Ci si può facilmente ritrovare a camminare con gli occhiali da sole alle 11 di sera. Si ha la sensazione che i pomeriggi siano infiniti, quando invece ci si avvicina alla mezzanotte. Il nostro corpo avverte questo cambiamento di ritmo, incitandoci a non andare a letto in orario normale ma anzi a proseguire l’attività diurna. La fama delle notti bianche è guadagnata a San Pietroburgo per il magico spettacolo che la città offre di notte con i ponti alzati, la maestosità del lungo Neva e delle cattedrali che si stagliano sul cielo arancio-violetto. Continua a leggere

Annunci