Come prendere un appartamento in affitto a San Pietroburgo

Scegliere un appartamento per affitto di lungo periodo a San Pietroburgo può rivelarsi un’esperienza decisamente curiosa e dimostrativa di cosa sia il pianeta Russia. Da una parte la capitale del nord è una città che offre la possibilità di abitare in case centralissime, vere e proprie opere d’arte ad un prezzo accessibile per le tasche di un italiano. Non altrettanto accade a Mosca, Londra o Parigi. Dall’altra parte trovar casa in Russia, o meglio destreggiarsi tra tutte le trappole e potenziali fregature che si possono trovare non è cosa facile. Per prima cosa se volete realmente trovare qualcosa di bello scordatevi il fai da te e rivolgetevi ad un agente. In secondo luogo è necessario avere una panoramica di base del tipo di abitazioni che si possono trovare in città. In centro vi sono i tipici stabili a 4-5 piani della seconda metà dell’800 o inizi  ‘900, che di solito offrono appartamenti con ampi locali, pareti spesse, soffitto alto, ampie finestre e che solitamente hanno una bella entrata e sono ben riscaldati. Nel gergo immobiliare locale si chiamano “stary fond”. Ai margini del centro si possono trovare o case di tipo staliniano che si trovano ad esempio in Chernaya Rechka o lungo il Moskovsky Prospekt, riconoscibili dalla imponente facciata, o le più modeste case di metà ‘900 lungo l’Obvodny kanal, il canale che cinge meridionalmente il centro città. Oltre si trovano le tipiche abitazioni “a cubo” di stampo sovietico: edifici di decine di piani, essenziali nel modo di apparire, con soffitto basso, pareti sottili e diversi appartamenti combacianti per piano. Questi ultimi non sono di molto differenti da quelli di qualsiasi altra cittadina russa e dei paesi CSI. Vi è una categoria a sé che concerne le lussuose ville di nuovissima fattura che si trovano in Krestovsky Ostrov, splendida isola parco, o vicino ad Oserki, sulla periferia nord. Compreso il range di varianti è necessario tener presente che gli appartamenti, indipendentemente dall’anno di costruzione, possono essere in condizioni diversissime, è bene quindi specificare di volere una variante con “evroremont”, cioè ristrutturata secondo lo standard europeo. Le altre cose da specificare all’agente, oltre alla posizione, possono essere: il piano, la luminosità, il fatto che l’appartamento si affacci su un silenzioso cortile o su una strada, la presenza di lavatrice e lavastoviglie (che non è scontata), la presenza di un letto anziché di un divano apribile. Con l’agente si lavora prevalentemente telefonandosi, se non parlate il russo vi conviene cercarne uno che parli almeno l’inglese. Preparatevi a innumerevoli telefonate ogni giorno e a tanti appuntamenti che potrebbero anche saltare, poiché qui la base dati è unica (non come in Italia che ogni agenzia ha i suoi appartamenti) e chi prima arriva prima e firma il contratto si prende la casa. Riguardo i prezzi: un bilocale dignitoso in zona centrale va dai 25 000 ai 30 000 rubli (intorno alle 700 – 800 euro). In periferia si scende a 20 000. Di seguito alcuni consigli utili per evitare fregature. Richiedere subito al telefono le caratteristiche dell’appartamento proposto, onde evitare di perdere tempo inutilmente. Cercare di capire se l’agente fa il vostro interesse o se vuole sbolognarvi un appartamento e intascarsi la commissione poiché in Russia un agente è il vostro, l’altro è quello che rappresenta il padrone di casa. Visionare l’appartamento nelle ore diurne e nei giorni feriali; può succedere infatti che di giorno ristrutturino l’edificio limitrofo o simili. Diffidate dalle varianti con un prezzo troppo basso, è sicuramente una fregatura. Cercate di capire che gente possa vivere nello stabile (se ci sono kommunalke) e nelle vie: San Pietroburgo è una megalopoli, e i quartieri mal frequentati possono essere anche in centro. Controllare se il riscaldamento e l’acqua calda funzionano. Richiedere al momento del contratto una copia di un documento di identità del padrone di casa. Controllare con attenzione tutte le condizioni aggiuntive riguardanti la durata del contratto e le clausole rescissorie. Richiedere a quanto ammontino i “kommunalnye uslugi”, ovvero le spese. In Russia è tradizione contrattare, per cui non formalizzatevi e cercate di abbassare il prezzo! Fate leva sul fatto che siete europei e persone per bene. Potrebbero chiedervi con chi avete intenzione di vivere, questo per il fatto che sospettano che vogliate aprire un bordello clandestino se siete un maschio da solo. Per entrare è necessaria la commissione, il mese e un mese di deposito. Alla firma fatevi consegnare le chiavi. Evitate sempre decisioni affrettate, per trovare casa di solito ci vogliono settimane.

6 pensieri su “Come prendere un appartamento in affitto a San Pietroburgo

    • Come la capisco mi bcirua ancora, io negli anni 80 (oggi ne ho 36) fui una delle bimbe che non si avvalsero ricordo ancora le difficolte0, i soprusi nascosti dietro sottili modi di discriminare me e gli altri due bimbi che come me erano diversi , e8 bello vedere che c’e8 chi gestisce bene la situazione, come te, per quanto possibile vista la tenera ete0.

      • Maestra finalmente il ctepuomr si connette a internet e, finalmente, ho potuto vedere i video. Mi sono accorta che esistono milioni e milioni di pericoli ma se si se0 come afrontarli ci si sente pif9 sicuri.Molte di queste cose gie0 le sapevo, perf2 e8 sempre meglio ripeterle per non dimenticarle. Intanto voglio augurare una buona gita a tutti. Ci vediamo sabato. Ciao e Buon viaggio

Rispondi a Anonimo Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...